L&S prima esperienza… un po’ di problemi… 2015-04-16T15:38:08+00:00

Home Page Forum Generale Tecniche di cotture sul fuoco L&S prima esperienza… un po’ di problemi…

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • das873das873
    Partecipante
    Post count: 26
    #66880 |

    Ciao a tutti,
    sabato scorso ho provato per la prima volta una cottura L&S al kettle 57.
    (Per la cronaca, ribs kansas style St. Louis cut Risultato discreto/buono, abbastanza tenere ma mi aspettavo ancora più tenere)

    Il mio problema (come potrete immaginare) è stata la gestione della temperatura.
    Ho letto e studiato un po’ di tutto, soprattutto il bellissimo articolo di Gianfranco Lo Cascio proprio sulle temperature.

    Allora ho provato: ho acceso mezza ciminiera e poi l’ho messa nel kettle. Subito la T° è andata a 220°… Allora ho chiuso sotto (messo a 25%, ho segnato bene col pennarello le varie aperture prima di iniziare)… dopo 15′ è scesa a 170°.
    Allora ho chiuso un po’ anche sopra (anche se ho letto che non è il massimo)… allora è scesa ancora tra 140° e 150°.
    Per farla breve: non sono riuscito a scendere sotto i 140°C per la cottura (circa 4 ore).
    Verso la 3a ora, ho aggiunto 5-6 ovuli di carbone perchè era pareccio consumato…

    Vi sottopongo il mio dubbio: ho foderato il fondo del kettle con l’alluminio /tranne il lato delle braci) per facilitare la gestione dell’aria attraverso le braci (come ho letto altrove).
    E’ per questo che la T° non scendeva sotto i 140°C? Perchè in questo modo faceva passare troppa aria??? =)

    franco12franco12
    Partecipante
    Post count: 471

    potevi provare a mettere un watertpan….comunque io per le cotture medio lunghe a bassa temp. utilizzo sempre il minion di bricchette, e ne accendo una dozzina…e utilizzo sempre l’alluminio per coprire la parte dove no sono i carboni…..

    Jk74Jk74
    Partecipante
    Post count: 564


    Alùra…
    chiudere sopra (cioè la Vent-out) è IMHO più importante e funzionale che cercare di fermare il mare con le mani, cioè limitare l’ ingresso aria dalla Vent-In.
    Funziona nel kamado xkè non ci sono trafilaggi ma solo una presa d’aria.
    Nei kettle x lo meno fatti come i weber, NON ce la fai. (per inciso i Dancook non hanno Vent-In)
    Certamente il rischio che soffochi nel “fumo” (diciamo nella CO2) la brace esiste, devi farci la mano e tener d’occhio le T alla griglia
    Detto ciò, io per le L&S nel kettle ritengo che il WP (waterpan) posto per bene sulle braci sia imprescindibile e migliore come sistema alla aggiunta di refrattari in camera.

    ebolkhanebolkhan
    Partecipante
    Post count: 70

    A mio modo di vedere in primavera/estate sarà molto difficile che 1/2 cesto di bricchette accese tutte assieme è scaraventate nel kettle tengano una temperatura inferiore a quella che hai detto tu. Per una cottura di 4 ore in Low & Slow a temperature tipiche di questa classe di cotture ( 107°-115°) credo Tu debba imparare a gestire una accensione progressiva delle bricchette, ovvero il Minion Method nelle sue varie declinazioni. Per il Kettle 57 ben si presta il Minion Method a a snake (serpentone) . Se cerchi nel forum “minion method snake” sicuramente trovi le foto della disposizione delle bricchette e della loro accensione. Il Waterpan può aiutare, ma non è indispensabile (e inoltre introduce fattori che potrebbero disturbare quali l’eccessiva umidità in camera di cottura. Molto più importante controllare il numero di bricchette che risultano accese in contemporanea, e questo lo decidi tu in base alle dimensioni (spessore) dello snake che andrai a predisporre.

    Felixino
    Partecipante
    Post count: 5

    Ciao Das, anche io martedì al mio primo tentativo con L&S ho avuto il tuo stesso problema e ho fatto praticamente le tue stesse cose, fino a chiudere totalmente le prese d’aria inferiori. Ho usato waterpan e Minion Method per la disposizione dei bricchetti e partivo con 8 bricchetti accesi.
    Il giorno successivo ho fatto subito il secondo tentativo partendo con 5 bricchetti. Ho ovviamente toccato punte inferiori ma ho comunque avuto problemi senza riuscire a portare la temperatura a 110 praticamente mai. In questo secondo tentativo però mi sono avanzati diversi bricchetti spenti nel kettle e a fine cottura ho chiuso totalmente le prese d’aria inferiori e anche quella superiore pensando di farli spengere e più tardi di recuperarli mentre invece al mio ritorno si erano polverizzati pure quelli quindi nel mio caso c’è un ingresso d’aria imprevisto e siccome c’era un po di vento in tutti e due i giorni è possibile che abbia condizionato la temperatura interna. Al prossimo tentativo cercherò di scovare e limitare la “falla”. A te a fine cottura è capitata una cosa simile?

    ZioSam
    Partecipante
    Post count: 77

    La falla probabilmente è data dalla giunzione tra coperchio e bruciatore….alcuni limitano queste trafilature con un po’ di alluminio da cucina

    Akula90
    Partecipante
    Post count: 165

    @ebolkhan wrote:

    A mio modo di vedere in primavera/estate sarà molto difficile che 1/2 cesto di bricchette accese tutte assieme è scaraventate nel kettle tengano una temperatura inferiore a quella che hai detto tu. Per una cottura di 4 ore in Low & Slow a temperature tipiche di questa classe di cotture ( 107°-115°) credo Tu debba imparare a gestire una accensione progressiva delle bricchette, ovvero il Minion Method nelle sue varie declinazioni. Per il Kettle 57 ben si presta il Minion Method a a snake (serpentone) . Se cerchi nel forum “minion method snake” sicuramente trovi le foto della disposizione delle bricchette e della loro accensione. Il Waterpan può aiutare, ma non è indispensabile (e inoltre introduce fattori che potrebbero disturbare quali l’eccessiva umidità in camera di cottura. Molto più importante controllare il numero di bricchette che risultano accese in contemporanea, e questo lo decidi tu in base alle dimensioni (spessore) dello snake che andrai a predisporre.

    Ciao, un consiglio quando ho fatto le mie prime ribs, ho utilizzato il minion method, all’inizio la sonda del termometro era posizionata distante dai Carboni accesi, è la temperatura era bassa, dopo ho spostato la sonda vicino al carbone acceso, la temperatura è cominciata a salire, i carboni ( bricchette) erano posizionati tutti in ordine, per concludere, dove mi consigli di posizionare la sonda, e i carboni meglio metterli in ordine o a casaccio. Grazie mille!!!

    Felixino
    Partecipante
    Post count: 5

    @ziosam wrote:

    La falla probabilmente è data dalla giunzione tra coperchio e bruciatore….alcuni limitano queste trafilature con un po’ di alluminio da cucina

    Grazie mille, proverò sicuramente a farlo!

    das873das873
    Partecipante
    Post count: 26

    Ciao a tutti!
    Grazie per le reisposte e mi scuso per il ritardo (avevo disabilitato le nottifiche automatiche…)

    X Felixino: io sono sempre riuscito a spegnere le braci. Ma tengo accuratamente ben pulito il bbq per fare aderire bene le eliche di chiusura del fondo.

    x il minion method: ok, allora la prossima volta provo con questo. Mi rimane un dubbio sulla “tossicità” del sistema… mi spiego: quando ho aggiunto i bricchetti durante il mio promo esperimento (pochi bricchetti) si è sviluppato il tipico e sgradevole odore delle braci in accensione con relativo fumo, anch’esso sgradevole…
    Ho letto in merito che non è il massimo… e potrebbe essere tossico.
    Il minion method sviluppa lo stesso fumo oppure no??? Voi cosa ne pensate???

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.