COS’E IL VERO AMERICAN BARBECUE? 2007-05-28T08:28:04+00:00

Home Page Forum Metodi di cottura Il Barbecue in purezza – Il Low & Slow americano COS’E IL VERO AMERICAN BARBECUE?

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 18 totali)
  • Autore
    Articoli
  • Serial344
    Post count: 0
    #58601 |

    Salve griller,
    Questo topic doveva essere inserito in Barbecue dal mondo ma ho pensato che forse doveva stare in un luogo piu visibile. Lo mettero’ qui in attesa di trascriverlo nel mio blog che ho intenzione di aprire a breve.
    BBQ4All parla di barbecue e dunque tutti noi siamo tenuti a conoscere veramente questo termine e nelle sue piu ampie sfaccettature. E’ la nostra missione.
    Ho cercato e ricercato sulla rete italiana altre fonti che trattano la materia ma non sono ancora riuscito a trovare nulla. Con tutta probabilita’ siamo i pionieri e allora dobbiamo prenderne tutto il peso. Dobbiamo fare comunicazione sul BBQ dobbiamo diffonderlo in italia e dobbiamo capire e far capire che e’ uno stile che esiste dalla notte dei tempi e che tutti noi pratichiamo.
    Chi non mai arrostito una braciola o una salsiccia sul fuoco anche alla meno peggio? TUTTI.
    E’ solo che in BBQ4All trattiamo la materia con rispetto e gli diamo lo stesso peso che uno Chef potrebbe dare alla cucina italiana. Il BBQ italiano ha iniziato il suo cammino per diventare il piu grande del mondo. Probabilmente ci vorranno anni e noi non saremo neanche qui a vederlo ma forse verremo ricordati. Andiamo avanti con il nostro articolo.
    Il dibattito sull’origine del vero Barbecue Americano e’ certamente uno di quelli che non verra’ mai risolto. Possiamo definire Barbecue un metodo di cottura della carne a bassa temperatura e con una massiccia presenza di fumo di legna. Gia’ solo questo metodo ci fa capire che questo tipo di cottura si perde nella notte dei tempi. Certamente e’ stata la giustificazione piu ovvia della scoperta del fuoco. Il barbecue nasce nella preistoria.
    A tutti quelli che rivendicano l’origine del Barbecue Americano si risponde che per molto meno sono state combattute delle guerre. 😆
    Prima di tutto, ed e’ importante saperlo separiamo i due termini che, essendo noi pionieri decidiamo di non tradurre e di lasciare invariati nella loro accezione (qualcun’altro ha deciso che hamburger e hot dog non andavano tradotti no? 😉 ):
    Grilling e Barbecueing o Smoking(affumicare).
    Anche se sembrano simili anche per quanto riguarda le attrezzature sono due differenti sistemi di cottura. Differenti, differenti, differenti e……diversi.
    Per Grilling intendiamo un processo di cottura veloce e su una brace caldissima .
    Il vero Barbecue o smoking e’ un processo di cottura lenta a bassa temperatura tramite fumo di legna caldo.
    Quindi quando qualcuno indica come barbecue la cottura di una bistecca, oppure quando si compra un nuovo grill o quando va ad un barbecue con amici a mangiare un hamburger, bene….non e’ Barbecue ma e’ Grilling
    Qui non si vogliono prendere posizioni su quale sia la tecnica migliore. Se ho tempo faccio Barbecue altrimenti faccio Grill. Ognuno ha le proprie virtu’.
    Avendo per bene inchiodato al muro la cornice con su scritto il concetto di barbecue e’ tempo di andare oltreoceano ad analizzare le variazioni regionali. Esistono da noi in italia, figuriamoci in uno stato grande quanto l’america.
    In Texas il Barbecue si associa al manzo e in particolare alla punta di petto o Brisket.
    Nella Carolina troviamo sempre e solo Maiale. Intero o spalla. In Carolina sentirete parlare di “whole hogs”(maiale intero) oppure di “Pork shoulder” o “Boston butt” (entrambi si riferiscono alla spalla di maiale disossata e con la cotenna). Il piatto d’eccellenza e’ il Pulled Pork
    A Kansas City sentiremo parlare di “Ribs”, generalmente di maiale ma anche il manzo trova una larga diffuzione. Nel kentucky dell’ovest si trova il Mutton.
    L’unico punto in comune e’ la cottura a bassa temperatura per lungo tempo e con fumo di legna. Il fumo da sapore e interenerisce le fibre. Ogni taglio di carne che avete sentito e uno spesso macigno di fibre muscolari che grazie a questo particolare metodo escono fuori talmente tenere da staccarsi semplicemente con le dita.
    Vediamo un po’ nel dettaglio ma maggiori approfondimenti li trovate nel post della

    Santissima trinita’ del Barbecue Americano

    Brisket: Lo stile texano del Barbecue affonda le sue radici nel piu duro pezzo di carne del manzo. L’affumicatura di una punta di petto da parte dei Pit Master americani pu’ richiedere anche 24 ore in cottura. Il risultato e’ strabiliante.

    Owensboro Mutton: E’ una tradizione che risale all’inizio del 19 secolo e riguarda la carne di pecora. Piatto molto diffuso nell’Owensboro Kentucky, carne di pecora a fette servita su pane bianco ed una salsa a base di aceto di vino rosso.

    Pulled Pork: Probabilmente l’originale American Barbecue. Anche i padri fondatori hanno assaggiato questa piatto dal gusto sconvolgente. Maiale affumicato, sia intero che spalla, cotti al punto da venire sfilacciati con le dita e serviti nel classico panino da hamburger con una salsa molto liquida a base di sugo di pomodoro, aceto e peperoncino.

    Ribs: La forma piu poplare di Barbecue Americano. Non sai cosa ti sei perso fino a che non lo mangi fatto alla maniera tradizionale. Esistono molte varianti ma solitamente sono costati interi di maiale affumicato serviti con una spessa salsa barbecue a base di pomodoro.

    I giorni in cui rischiavate di venire linciati per usare a sproposito il termine Barbcue sono per lo piu finiti. Allo stesso modo adesso avete l’obbligo di dirlo a tutti quelli che conoscete. Fategli capire la differenza tra “fare” e “partecipare” ad un Barbecue.
    Chi non ha mai mangiato carne cotta al Barbecue sa che adesso e’ debitore con la sua gola.
    Compra un Grill o uno Smoker, cerca in lungo ed in largo su BBQ4All, trova la ricetta giusta e levati il debito con te stesso.
    Se fatte in modo corretto ci sono un sacco di cose qui dentro che possono darti soddisfazione e gli unici a guadagnare sarete tu e la tua bocca.
    Tra qualche giorno postero’ la prima parte della Storia del Barbecue.
    Non perdetela.
    Adesso sappiamo di cosa parliamo quando vi auguro…..Buon Barbecue? 😉

    Anonimo
    Post count: 0

    Vedo che siamo tutti d’accordo….
    Bene…son contento! 😀

    Gradela
    Partecipante
    Post count: 219

    Ho scelto il mio nick proprio in funzione e quasi a sottolineare questa differenza,Gradela è una piccola GRIGLIA! Quindi il termine giustamente sottolineato è GRILLING.
    Not bbqing…. o passami il termine barbecueing 😡
    Ma una delle ragioni principali per cui mi sono iscritto (potevo restare a guardare e ….rubare 🙂 ricette varie senza mettermi in prima persona) è proprio per imparare a usare e poi migliorare le tecniche del vero bbq.
    Sto studiando le varie salse del Tex mex o delle salse cajun per il manzo (che adoro).
    Se vengono accettabili a presto un’articoletto.
    P.S. Per il rev (non userò mai quele salse con l’angus!!! Sia chiaro!!).

    Frank

    Anonimo
    Post count: 0

    Descrizione assolutamente da Manuale,caro Serial !!! 😎
    Hai reso perfettamente l’idea delle varie differenze,bbquing,grilling and smoking.
    Sicuramente,grazie ai tuoi dettagli,molte persone ora hanno acquisito una valida
    conoscenza.
    Grazie Serial !!! 😀 😉

    Langarolo
    Post count: 0

    /*+[

    albusius
    Partecipante
    Post count: 339

    Grazie ! 🙂

    se prima mi avete fatto venire voglia di BBQ adesso è aumentata ancora di più !

    Maciobz
    Partecipante
    Post count: 2455

    SEMPLICEMENTE SPETTACOLARE…

    CIAO.

    Anonimo
    Post count: 0

    voglio fare la punta di PETTO! la voglio la voglio la voglio!

    Anonimo
    Post count: 0

    Fratelli e discepoli… avete compreso bene il discorso, vi siete resi conto del peso che abbiamo sulle spalle…..il nostro mentore Serial ha recensito l’argomento BBQ , come nessuno riesce a fare in Italia e permettetemi di dirlo…..CE LO ABBIAMO SOLO NOI SERIAL. Si contano nelle dita delle mani le persone che possono trattare questi argomenti con la competenza di Serial.
    Quindi fratelli….studiate, provate, sperimentate….le vostre tecniche sul vostro amato “attrezzo” e fate BBQ quì su BBQ4ALL, perchè siamo i precursori del vero barbecue in Italia.
    Grazie Serial per queste descrizioni che ci aprono gli occhi davanti al mondo BBQ…..e come diciamo spesso ci vediamo in griglia… 😉
    Buon BBQ fratelli….

    Il Reverendo.

    P.S. Gradela….vorrei ben vedere… 😉

    Anonimo
    Post count: 0

    Many thanks guys!!! 😀
    American Barbecue is going to be the third best barbecue in the world.
    The second is italian.
    The first one is BBQ4All Barbecue School! 😀
    Rimbocchiamoci le maniche.

    enogastronauta
    Partecipante
    Post count: 391

    interessantissimo grazie mille serial

    Anonimo
    Post count: 0

    Forza e coraggio ragazzi…prendiamo alla lettera il motto dei nostri cari Nonni:
    “Sbagliando si impara”…monito…proviamo,riproviamo e soprattutto,nessun timore
    di postare ricette che sono andate male,anzi,faremo poi il bene di tutti 😉
    Ripeto,nessuno qui è detentore ufficiale delle ricette che posta,quindi se vi piace una
    ricetta (o di più),fatela,rifatela e strafatela. :mrgreen:
    Un caro saluto a tutti !!!!

    Anonimo
    Post count: 0

    @Il Reverendo wrote:

    …..il nostro mentore Serial ha recensito l’argomento BBQ , come nessuno riesce a fare in Italia e permettetemi di dirlo…..CE LO ABBIAMO SOLO NOI SERIAL. Si contano nelle dita delle mani le persone che possono trattare questi argomenti con la competenza di Serial

    Scusi Esimio, non so come ma mi era sfuggito il suo intervento.
    Sono onorato e lusingato dalle sue parole. Detto da lei è un plauso che mi riempie di orgoglio.
    Farò quello che posso per il BBQ italiano e lo farò sempre.
    Grazie

    Anonimo
    Post count: 0

    per fortuna che c’è altrimenti bisognerebbe inventarlo….
    questo è AMORE per il barbecue…

    Anonimo
    Post count: 0

    @Carlo68 wrote:

    Forza e coraggio ragazzi…prendiamo alla lettera il motto dei nostri cari Nonni:
    “Sbagliando si impara”…monito…proviamo,riproviamo e soprattutto,nessun timore
    di postare ricette che sono andate male,anzi,faremo poi il bene di tutti 😉
    Ripeto,nessuno qui è detentore ufficiale delle ricette che posta,quindi se vi piace una
    ricetta (o di più),fatela,rifatela e strafatela. :mrgreen:
    Un caro saluto a tutti !!!!

    Bravo Carlo…postare anche degli errori…può essere un modo per aiutare la confraternita a no commettere gli stessi errori in griglia…..e andiamo dritti… 😉
    Buon BBQ fratelli…

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 18 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.