Controllo Temperatura BBQ: HeaterMeter 2014-11-21T13:22:25+00:00

Home Page Forum Generale Produttori grill, strumenti e accessori. Controllo Temperatura BBQ: HeaterMeter

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 18 totali)
  • Autore
    Articoli
  • misterdellemisterdelle
    Partecipante
    Post count: 39
    #66501 |

    Ciao a tutti,
    dopo qualche giorno di studio mi sono messo in testa di cimentarmi nella realizzazione di un HeatMeter che, per chi non lo conoscesse, è un AVR / microcontrollore basato su Arduino che permette il controllo automatico della temperatura di un BBQ. La temperatura è letta da una sonda standard “Maverick” ed è utilizzata per regolare la velocità di una ventola installata sul BBQ che permette il mantenimento della temperatura desiderata.
    Un pò di link:
    http://tvwbb.com/showthread.php?53317-HeaterMeter-Hardware-v4-2-4
    e
    https://github.com/CapnBry/HeaterMeter/wiki/An-Introduction-to-LinkMeter—HeaterMeter
    e qualche immagine:

    e

    In oiù, installando anche un RaspberryPI (http://www.raspberrypi.org/) come modulo opzionale, si può ottenere il controllo completo tramite l’accesso ad una pagina Web anche da remoto e da cellulare:

    L’autore del progetto, Bryan Mayland da Miami, FL, ha reso il tutto pubblico e gratuito, ma la sua realizzazione è una bella sfida sopratutto per chi come me è a digiuno di elettronica.
    Adesso sono nella fase di ricerca di tutto il materiale cercando di limitare al massimo i costi sopratutto facendo attenzione alle spese di spedizione, perchè con questi materiali magari per comprare 20 Euro di resistenze ci vogliono altri 20 Euro di spedizione.
    Se qualcuno fosse interessato mi contatti, io sto cercando di realizzare due unità.

    Ciao

    GiadGiad
    Partecipante
    Post count: 1853

    Bel progetto!

    ZarathustraZarathustra
    Partecipante
    Post count: 20

    Ottima idea, se non costa una cifra assurda sarei interessato.
    In altra zona del forum ho postato il progetto per la costruzione di un BBQ ESAGERATO e – visto che non c’è limite all’eccesso – anche un controllo automatico della temperatura non ci starebbe male.
    Con il mio socio di mangiate stiamo cercando di passare dall’idea alla realizzazione e abbiamo accarezzato anche l’ipotesi dell’alimentazione a pellets e a questo punto il paragone sorge spontaneo: tutte le stufe e/o i termocamini e/o le caldaie a pellets hanno un termostato che provvede ad accensioni e spegnimenti alternati all’atto del superamento dei margini di tolleranza rispetto alla temperatura target impostata. Accensioni e spegnimenti avvengono attraverso l’ on/off di alimentazione elettrica sia al motore della coclea che gestisce il combustibile sia al motore della ventola che gestisce il comburente.
    In pratica – remote control o Web control a parte – fanno esattamente quello che dovrebbe fare l’Heat Meter (e in più possono anche provvedere all’alimentazione del fuoco).
    Il Kit con sonda, termostato e inverter per la ventola mi sembra di averlo visto su internet qualche mese fa ad una settantina di euro.
    Forse ti conviene esplorare anche in quella direzione, attrezzando il BBQ con un kit per termocamini a pellets.
    Se non gradisci l’idea del pellet e vuoi usare solo carbone puro puoi sempre lasciare vuota la tramoggia di alimentazione o settare a zero i giri del motore della coclea, ma comunque avresti una opportunità in più.

    Questa almeno è la strada che percorrerò quando la titanica opera di costruzione del “mostro” avrà temine e inizieremo a provarlo ed a cercare di migliorarlo, ma se intanto qualcuno va avanti e sperimenta è tutto tempo e fatica risparmiati!

    Vai avanti, prova e posta … siamo tutti con te!

    misterdellemisterdelle
    Partecipante
    Post count: 39

    [emoji106]

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    Friz
    Partecipante
    Post count: 76

    anche io mi sto interessando ad un progetto simile. La soluzione più economica e semplice è per ora usare un controllore pid. Con 40-50euro si riesceo ad avere un controllo affidabile per la Tbbq.

    Heatermeter è un gran bel progetto, ma il “difficile” è reperire il pcb su cui montare i componenti. Le alternative sono:
    – ordinare il necessario dagli USA, con il rischio di costi aggiuntivi e/o problemi di spedizione
    – trovare chi realizza economicamente questi pcb, i componenti credo siano facilmente reperibili.

    Da quello che ho capito leggendo il sito, se non si usa raspberry le temperature sono difficilmente settabili. Credo vada collegato un PC ad arduino per comunicare via seriale

    L’ultima soluzione è fare qualcosa di casalingo, magari piu semplice dal punto di vista hardware

    misterdellemisterdelle
    Partecipante
    Post count: 39

    Friz il PCB è più semplice di quello che sembra, nel senso che il “grande” Bryan Mayland fornisce tutti i file con le specifiche di progettazione per cui è bastato fare una ricerca di qualcuno, possibilmente in Italia comunque almeno in Europa, che ricevuti i suddetti file li stampi ad un prezzo ragionevole. Dopo il 3 Dicembre me ne arrivano due, sono riuscito a trovare una ditta italiana che, lavorando anche con gli hobbisti, riesce a fornire un minimo di due PCB in 10 giorni al prezzo, spedito a casa con il corriere e IVA compresa a 40 Euro. Considera che in USA si trovano a 14 Dollari l’uno, il problema è però la spedizione.
    Non tutti gli altri componenti sono facilmente reperibili, io molti li ho ordinati in un negozio qui di Roma molto fornito, quelli che mancano dovrò per forza cercarli su Internet con purtroppo il problema della spedizione.
    Il Raspberry PI non è indispensabile ma aiuta sia nella prima installazione (serve per “flashare” il firmware sul chip Arduino) e anche nell’uso quotidiano. Ma il Raspberry non mi preoccupa, il nuovo modello A+ costa 20$ e l’installazione non è difficile (per le mie conoscenze e capacità), mentre la parte elettronica per me è tabù, l’unica cosa che posso fare è affidarmi alle indicazioni di Bryan Mayland e ad un mio amico che si occuperà delle saldature.

    Ciao

    Friz
    Partecipante
    Post count: 76

    Se non sai a chi piazzare il pcb io sarei interessato. Tra l altro sono delle parti di Roma anche io. Che componenti hai difficoltà a reperire? Io per la parte di saldature non ho molte difficoltà

    Friz
    Partecipante
    Post count: 76

    Io se vuoi dovrei avere un atmega328p che mi avanza

    misterdellemisterdelle
    Partecipante
    Post count: 39

    Ottimo Fritz, se ti va possiamo provare a farlo insieme, se uniamo le forze magari ci riusciamo [emoji2]
    Io vivo a Torre in Pietra (Aurelia verso il Nord di Roma vicino Maccarese /Fregene) e lavoro a Roma zona EUR Laurentina

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    Friz
    Partecipante
    Post count: 76

    Io sono di Roma est (castelli romani), quando ti arrivano i pcv fammi sapere.

    misterdellemisterdelle
    Partecipante
    Post count: 39

    Ok intorno al 5/8 dicembre

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    satanaxsatanax
    Partecipante
    Post count: 69

    Come procede il progetto?

    Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk

    misterdellemisterdelle
    Partecipante
    Post count: 39

    Satanasso cadi a fagiolo… Proprio ieri mi arrivati i 4 pcb e un po’ di materiale che ho trovato da Pastorelli, negozio di elettronica zona Piramide molto fornito, il resto dovrò prenderlo online.
    PCB

    Componenti Vari

    Comunque x sicurezza me ne sto facendo costruire uno da una persona che, negli USA, ne ha costruiti tantissimi. In questo modo avrò comunque un riferimento… Xchè non è difficile assemblare il tutto ma non è nemmeno facilissimo.

    misterdellemisterdelle
    Partecipante
    Post count: 39

    Oggi devo fare l’inventario di quello che ho è di quello che devo ancora ordinare, sperando di riuscire a limitare al massimo l’impatto delle spese di spedizione sulla spesa totale

    misterdellemisterdelle
    Partecipante
    Post count: 39

    Sono andato a ricontrollare l’ordine perchè mi ricordavo di aver ordinato due PCB (era l’ordine minimo) ma il service, non so se perchè si sono sbagliati o più probabilmente perchè intanto il materiale “in ballo” era lo stesso, me ne hanno mandati 4 🙂
    Fritz, se ne vuoi uno non c’è problema, contattami.

    Andrea

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 18 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.